tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

luglio 31, 2014

Ingredienti: per 35 biscotti

    300 g di farina
    100 g di zucchero
    200 g di burro
    1 uovo
    1 tuorlo
    zucchero a velo
    gelatina di ribes rosso
    Il ribes è un frutto con ottime proprietà antinfiammatorie, in particolare dell'apparato urinario; un cucchiaio di succo di ribes, assunto di primo mattino, si rivela invece utile per contrastare la fragilità dei vasi capillari.
    Ha proprietà diuretiche e depurative dell'organismo e viene quindi utilizzato per la preparazione di tisane e composti antiallergici. Il suo succo, in particolare quello del ribes nero, ha proprietà astringenti e viene impiegato per contrastare i casi di diarrea.
    L'abbondanza di vitamina C protegge l'organismo dalle malattie da raffreddamento apportando nello stesso tempo benefici al nostro sistema immunitario; nella tradizione popolare l'impiego del ribes viene indicato per la cura della gotta e dei dolori reumatici.
    Angeli e cuori di pasta frolla
0

Ingredienti: per 6 persone

    500 g di yogurt intero
    130 g di zucchero a velo
    5 dl di panna
    200 g di lamponi
    foglie piccole di menta
    alcuni cucchiaio di zucchero semolato


    Per esaltare il gusto. Proprio per la bontà dei suoi frutti il lampone viene coltivato anche in serra. I vivaisti ne producono anche varietà a frutti piuttosto grandi e saporiti. Ma nessuna di queste raggiunge la fragranza dei frutti delle piante selvatiche. Oltre che freschi i lamponi sono ottimi per preparare profumatissime marmellate e gelatine, elisir e anche grappe.

    Crema ai lamponi e yogurt

0

Ingredienti: per 6 persone

    200 g di cioccolato bianco
    80 g di farina
    25 cl di latte
    25 cl di panna
    5 fogli di pasta fillo
    4 uova
    50 g di zucchero
    20 g di burro
    1 lime
    2 frutti della passione
    Ancora poco presente nei negozi italiani, il frutto della passione sta pian piano prendendo piede per il suo caratteristico sapore, esaltato dall'immancabile fascino esotico. Più che per il frutto in sé, la maracujà è nota per il succo ricavato dalla sua polpa, che aggiunto a cocktail o ad altre bevande ne migliora in modo inconfondibile l'aroma ed il sapore.

    Cestini con cioccolato bianco al lime

0

luglio 30, 2014

Ingredienti: per 8-10 persone

    300 g di farina
    370 g di zucchero semolato
    280 g di yogurt intero non zuccherato
    180 ml di olio di semi
    60 ml di succo di limone
    2 uova
    1 cucchiaino di estratto di vaniglia
    1 cucchiaio di semi di papavero
    2 cucchiai di scorza di limone
    8 g di lievito per dolci in polvere
    1 presa di sale


    Una ricetta dedicata al momento della colazione, che profuma di ingredienti semplici come yogurt, vaniglia e limone. A vivacizzarne la trama, una miriade di semi di papavero che donano colore e una lieve, e quanto mai gradevole, croccantezza. Da accompagnare con una tazza di tè e da gustare così, al naturale, oppure con miele o una confettura a piacere.

    Variante: lo yogurt può essere sostituito con quello di capra, preferibilmente intero e non zuccherato.

    Cake allo yogurt, limone e semi di papavero

0

Ingredienti: per 6 persone

    140 g di farina
    150 g di zucchero di canna
    2 carote
    2 uova
    1/2 bustina di lievito
    olio
    30 g di burro
    50 g di uvette
    20 g di noci
    latte
    zenzero
    noce moscata
    sale
    zucchero a velo

     

    Ciambella alle carote

0

Ingredienti: per 8 persone
    180 g di farina
    150 g di granella di mandorle
    100 g di burro
    100 g di zucchero a velo
    1 uovo
    1 bacca di vaniglia
    100 g di marmellata di ribes rossi
    1 pizzico di sale

    Sostituite le mandorle con le noci e la marmellata di ribes con quella di lamponi oppure tritate grossolanamente lo stesso peso di mandorle con la buccia per dare ai biscotti un aroma più intenso.
    Bocconcini con mandorle e marmellata di ribes
0

luglio 29, 2014

Ingredienti: per 6 persone.

    2 kiwi
    2 mandaranci
    12 lamponi
    1 mela
    1 banana
    1 pera
    100 g di zucchero
    1 bottiglia di vino bianco dolce
    2 foglie di menta
    30 g di gelatina in fogli

    Nella dieta d'ogni individuo la frutta non dovrebbe essere considerata un surplus ma un alimento indispensabile, questo perchè i micronutrienti presenti hanno un ruolo fondamentale nella prevenzione di talune malattie.

    Fantasie di frutta Frutta fresca in gelatina con foglie di menta

0

Ingredienti: per 6 persone.

    250 g di mele renette
    250 g di pere
    130 g di zucchero
    100 g di marmellata di albicocche
    100 g di pinoli
    100 g di uvetta
    1 limone
    burro
    panna
    zucchero a velo
    fette di pancarrè

     

    La renetta è una mela acidula di colorazione gialla e rugginosa probabilmente originaria della Francia.

    In Italia viene coltivata nella Val di Non in Trentino e in Valle d'Aosta.


    Charlotte di mele e pere

0

Ingredienti: per 6 persone..

    125 g di farina
    1/2 cucchiaino di bicarbonato
    250 g di yogurt
    2 uova
    2 tuorli
    15 g di burro fuso
    2 cucchiaini di olio
    40 g di zucchero
    buccia grattugiata di limone
    2-3 cucchiai di rum

    La crepe è un’ antichissima preparazione di origine francese, che, secondo la leggenda, pare risalire addirittura al V secolo , quando Papa Gelasio, molto caritatevolmente, volle sfamare dei pellegrini francesi stanchi ed affamati, giunti a Roma per la festa della Candelora, e perciò ordinò che dalle cucine vaticane si portassero ingenti quantitativi di uova e farina, con i quali sarebbero state create le prime rudimentali crepes, che divennero poi di uso molto comune in Francia.

    Crêpes flambées allo yogurt

0

luglio 28, 2014

Ingredienti: per 8 crepes.

    250 gr di farina
    500 ml di latte
    3 uova
    40 gr di zucchero a velo
    20 gr di cacao amaro
    2 cucchiai di olio di semi di girasole
    2 cucchiai di birra (si possono sostituire con 1 cucchiaio di acqua frizzante)

    PER IL RIPIENO
    4 mele golden
    100 gr di zucchero
    1 bicchierino di Cointreau
    1 cubetto di burro
    pinoli

    La crepe è un’ antichissima preparazione di origine francese, che, secondo la leggenda, pare risalire addirittura al V secolo , quando Papa Gelasio, molto caritatevolmente, volle sfamare dei pellegrini francesi stanchi ed affamati, giunti a Roma per la festa della Candelora, e perciò ordinò che dalle cucine vaticane si portassero ingenti quantitativi di uova e farina, con i quali sarebbero state create le prime rudimentali crepes, che divennero poi di uso molto comune in Francia.

    Crêpes al cacao con mele caramellate al Cointreau e pinoli

0

Ingredienti: per 8-10 persone

    100 g di nocciole
    170 g di zucchero
    6 tuorli
    3/4 di latte
    1 bustina di zucchero vanigliato

    Le nocciole sono caratterizzate da una buona digeribilità e da un buon contenuto di vitamina E, un antiossidante naturale in grado di rallentare l'invecchiamento cellulare e di contrastare l'azione dei radicali liberi.

    Le nocciole sono un alimento molto energetico ad effetto rimineralizzante; per questo motivo sono molto indicate in stati di convalescenza, per chi pratica sport o per chi ha sensi di spossatezza, sia fisica che mentale.

    Gelato alle nocciole

0

Ingredienti: per 8-10 persone

    PER IL GELATO
    110 g di albumi
    44 g di zucchero semolato
    44 g di acqua
    176 g di zucchero semolato
    600 g di panna vegetale da montare
    10 cucchiai di latte condensato
    10 cucchiai di Marsala all’uovo

    PER LE NOCI CARAMELLATE
    10 noci spezzettate
    2 cucchiai di zucchero semolato
    4 cucchiaini di acqua

    PER IL TOPPING
    250 g di more + 10 per decorare
    250 ml di acqua
    10 cucchiai di zucchero semolato
    1 cucchiaino e mezzo di amido di mais

    Gelato al Marsala, alle more e noci caramellate_thumb[2]

0

luglio 27, 2014

Ingredienti: per 6-8 persone

    300 g di polpa d'avocado
    300 g di latte intero
    150 g di zucchero semolato
    una punta di farina di carrube
    una presa di sale

    Il vero problema dell'avocado è che, come molti frutti esotici, arrivano qui dopo essere stati colti in verde, aver passato giorni e giorni in frigorifero, ed essere maturati lontano dal sole. La soluzione è tenerli qualche giorno in casa, che s'ammollino: non saranno più bellissimi a vedersi, ma almeno il sapore si concentra e la consistenza ricorda l'originale. Quando li tieni tra le mani comprendi perchè non c'è bisogno di aggiungere panna o altri grassi (oltre a quelli del latte).

    Gelato all'avocado

0

Ingredienti: per 6 persone

    2 kiwi
    2 mandaranci
    12 lamponi
    1 mela
    1 banana
    1 pera
    100 g di zucchero
    1 bottiglia di vino bianco dolce
    2 foglie di menta
    3 fogli di gelatina

    La velocità con cui viene raffreddata la gelatina è importante: un raffreddamento lento permette al collagene di costruire un reticolo più resistente, formando più legami e più stabili. Viceversa, raffreddando rapidamente in frigorifero si ottiene una gelatina meno resistente.

    Frutta fresca in gelatina

0

Ingredienti: per 4 persone

    180 g cioccolato fondente 75-80%
    50 g burro
    50 g zucchero
    3 uova
    sale
    fave di cacao
    whisky torbato a scelta

    Se si cerca 'mousse al cioccolato' su un qualsiasi motore di ricerca si trovano 762.000 risultati. Non male.

    Ognuno ha una ricetta, ognuno ne fa una diversa dagli altri convinto che sia la migliore, tutti credono di sapere la vera ricetta della mousse...

    Io ve ne voglio proporre una senza panna, però con le uova. E un Whisky torbato, vietata ai bambini. Da accompagnare magari ad un gelato alla vaniglia e tabacco, o per chi prefersisce, un sigaro toscano.

    Per l'esecuzione bastano 15 minuti, una sciocchezza. Basta avere una piccola planetaria o delle fruste elettriche ed il gioco è fatto!

    Mousse al cioccolato e torbato

0

luglio 26, 2014

Ingredienti: per 6 persone

    250 g di zucchero a velo
    1 albume
    1 bicchiere di purea di banane
    1 bicchiere di succo di limone
    1 bicchiere di succo d’arancia


    Il sorbetto è un dolce freddo al cucchiaio considerato il progenitore del gelato. Talvolta confuso con la granita e con la gramolata, si differenzia da queste per la consistenza più simile al gelato.

    Gli inventori del sorbetto sono quasi sicuramente gli arabi, che inventarono una bevanda chiamata sherbet, prodotta bevanda leggermente gelata a base di acqua, frutta e dolcificanti. Esistono tuttavia fonti che fanno risalire il sorbetto ai cinesi, portato in Europa da Marco Polo, e altre fonti che lo fanno risalire ai romani.

    Sorbetto di frutta a dadi

0

Ingredienti: per 6 persone

    200 g gorgonzola dolce
    250 g latte crudo di giornata
    125 g panna
    20 g zucchero

     

    Indubbio è che il gorgonzola sia un formaggio unico, originale e inimitabile e, per questo, conosciuto in tutto il mondo. Una notorietà dovuta al suo gusto assolutamente particolare, capace di sposarsi meravigliosamente con altri sapori e, per questo, ingrediente privilegiato anche nell’alta cucina. Se tutto ciò è assolutamente noto, meno lo sono le sue proprietà che ne fanno un alimento sano e, anzi, addirittura “curativo”. Scopriamo quindi i segreti del gorgonzola, vera e propria gloria della tradizione alimentare tipica italiana nel mondo.

    Gelato al gorgonzola

0

luglio 25, 2014

Ingredienti: per 6 persone

    3 dl di panna fresca
    15 cl di caffè
    60 g di zucchero
    80 g di cioccolato fondente
    4 tuorli
    2 cucchiaini di caffè liofilizzato in polvere
    1 pizzico di sale
    cannella in polvere

    In alternativa al cioccolato fondente potete sciogliere e versare sui semifreddi del cioccolato bianco aromatizzato con scorzette di arancia candita tritata.

    Il semifreddo è un dolce al cucchiaio servito ben freddo a −18 °, tipicamente composto miscelando della meringa italiana, della panna semimontata, e un gusto a piacere. Wikipedia

    Semifreddo al caffè

0

Ingredienti: per 6 persone

    120 g di uvetta sultanina
    1/3 di bottiglia di sherry
    Per il gelato
    500 ml di latte
    250 g di panna montata
    150 g di torrone
    6 tuorli
    un pizzico di vanillina

    Le qualità dello Sherry vengono grandemente sfruttate nelle cucine, dove il suo aroma insaporisce e valorizza molte preparazioni, dall'aragosta al patè di fegatini, senza trascurare le salse, il pesce e la carne. Nonostante l'abbinamento gastronomico ideale dello Sherry è con i dolci.

    Gelato al torrone con uvette e vino

0

Ingredienti: per 6 persone

    300 g di pesche a pasta bianca sbucciate e denocciolate
    250 g zucchero bianco fino
    250 g acqua
    vodka

    Ricavata da tutte le piante ricche di zucchero o amido, la vodka oggi si ottiene da 3 fasi di distillazione dei cereali (o patate). Prevalentemente composta da acqua ed etanolo, è insapore, grazie ad un procedimento di filtraggio attraverso il carbone. L'odore al contrario è molto forte. Oltre alla vodka liscia, in commercio si trovano molte varianti aromatizzate da frutti diversi: pesche, fragole, menta, melone etc. La vodka va bevuta liscia e fredda, nel bicchiere tipico russo, un piccolo calice a pareti svasate.

    Sorbetto di pesche alla vodka

0

luglio 24, 2014

Ingredienti: per 4 persone

    500 g di formaggio morbido semigrasso (tipo Philadelphia)
    140 g di zucchero
    60 g di burro
    2 tuorli
    2 cucchiai di farina
    20 biscotti scuri tipo “digestive”
    1 vasetto di yogurt naturale
    1 limone
    estratto di vaniglia
    zenzero
    un chiodo di garofano

    Era il “dolce povero” americano, fatto con biscotti e formaggi avanzati. Oggi è un dolce tipico consumato in varie occasioni. Si può preparare con qualche giorno di anticipo, si conserva in frigorifero e può essere guarnito e insaporito in moltissimi modi, specialmente con la frutta fresca. Questa semplice ricetta è una delle molte varianti possibili.

    Cheese cake al limone

0

Ingredienti: per 4 persone

    1/2 kg di farina di castagne
    1 cucchiaio di zucchero di canna grezzo
    2 decilitri di latte intero
    1 cucchiaio di olio evo
    pinoli
    uvetta di corinto
    liquore dolce aromatizzato (facoltativo)

     

    Il castagnaccio ha una sua rustica poesia: di dolcezze strettamente esatte e di armonie felici e sazianti. Ne esistono centotrè versioni più o meno smussate. Prova questa che aderisce ad un'idea perfettamente conchiusa di schietta semplicità.

    castagnaccio_reggiano

0

Ingredienti: per 4 persone
    150 g zucchero a velo
    80 g di olio di riso (o di vinacciolo o di girasole)
    20 g di acqua
    120 g di uova
    60 g di latte
    210 g di farina "0"
    7 g di lievito x dolci
    vaniglia in bacche
    buccia di 1 limone
    un pizzico di sale
    Per le ciliegie semicandite:
    100 g di ciliegie denocciolate
    80 g di zucchero semolato
    Il plum-cake, in tutte le sue varianti (con farina integrale, con frutta secca, con frutta fresca e aromi vari), è un dolce che ben si adatta alla colazione del mattino o nella pausa caffè/thè pomeridiana, perché non è stucchevole o eccessivamente grasso.
    In ogni momento dell’anno possiamo arricchire l’impasto con frutta di stagione leggermente cotta con lo zucchero, così da ottenere una struttura più uniforme e simile nella consistenza.
    Cake all'olio con ciliegie semicandite
0

luglio 23, 2014

Ingredienti: per 9 pezzi

    18 canestrelli della Liguria
    125 g di mascarpone
    125 g di zucchero semolato
    75 g di panna fresca
    60 g di albumi a temperatura ambiente
    30 g di acqua
    5 g di gelatina in fogli

    Si dice che la cucina ligure sia semplice. La verità è che, in questa stretta lingua di terra tra i monti e il mare, le ricette familiari richiedevano pochi ingredienti, freschi e genuini. I dolci, ad esempio, sono per tradizione senza creme, non nascono per accompagnare il the, abitudine continentale, ma per rendere sfiziosa la prima colazione, o per tuffarsi in un buon bicchiere di vino alla fine del pasto. Dei canestrelli si sa che è una ricetta più antica della memoria e ogni brava massaia ligure conosceva il segreto per renderli perfetti: amalgamare gli ingredienti in brevissimo tempo, altrimenti il burro si scalda e svanisce la magia dell’impasto perfetto

    Baci di canestrelli della Liguria Terre d'Italia con mousse al mascarpone

0

Ingredienti: per 6 persone

    5 uova
    100 g di zucchero
    30 g di zucchero a velo
    1 cucchiaio di kirsch
    1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
    burro

    La parola francese soufflé deriva dal verbo souffler, ossia “gonfiare”. Infatti, la preparazione, più o meno ricca di albumi montati a neve, cuocendo aumenterà il suo volume.

    Il kirsch o kirschwasser è un'acquavite con una gradazione alcolica sino al 45% ricavata dalle ciliegie. È prodotto prevalentemente nel Nord Europa ed in Svizzera; in Svizzera esiste un consorzio a tutela e garanzia del prodotto. Wikipedia

    Omelette soufflé al kirsch

0

Ingredienti: per 6 persone

    80 g farina 00
    165 g latte intero
    un pizzico di sale
    1/2 baccello di vaniglia
    burro
    Nutella qb

    Nutella e crepes, una golosità inaudita: tanto da essere irresistibile. Per mitigare la dolcezza della famosa crema Ferrero inserisci qualche ciliegia, e l'idea croccante delle mandorle tagliate con la buccia.

    Un boccone che non sa accogliere altro che acqua fresca in abbinamento.

    Crepes con Nutella, ciliegie denocciolate e mandorle integrali

0

luglio 22, 2014

Ingredienti: per 8 persone

    Per lo zabaione:

    12 cl di panna fresca
    20 g di cranberries disidratati
    2 tuorli
    3 cl di Marsala

    Per la glassa:

    200 g di cioccolato fondente
    4 cucchiai di olio di arachide

     

    Per facilitare la preparazione potete versare lo zabaione in stampi da ghiacciolo con stecco, farlo gelare e immergere il semifreddo per metà nel cioccolato.

    Cubetti di zabaione pucciati nel cioccolato

0

Ingredienti: per 6 persone

    1/2 litro di panna
    40 g di zucchero
    6 marron glacé
    5 savoiardi
    cacao amaro

    Il cacao giunse a Torino a metà del 1500 grazie a Emanuele Filiberto di Savoia.

    Le origini del marron glacé sono a tutt'oggi poco chiare: secondo alcuni la nascita del marron glacé avviene intorno al Cinquecento (grazie ad una maggiore disponibilità dello zucchero) nel Cuneese, dove si raccoglievano grandi quantità di castagne; tuttora in questa zona si producono grandi quantità di castagne e di marron glacé esportati in tutta Europa. Sembra, secondo questa tesi, che i marron glacé furono inventati da un cuoco di corte del Duca di Savoia Carlo Emanuele I (1562-1630). La ricetta compare nel trattato Confetturiere Piemontese, stampato a Torino nel 1766.

    Semifreddo di marron glacé

2

Ingredienti: per 6 persone
    1 kg di pesche spaccarelle
    100 g di amaretti di Saronno
    burro
    zucchero a piacere
    Negli antichi ricettari, a proposito della frutta da scegliere, si leggeva “belle pesche giallorosse di agosto”… Per quanto riguarda gli amaretti, sono i famosi biscotti a mezzacupola a base di mandorle pestate, albumi e zucchero e, a volte, aromi. Originari, pare, di Venezia, si sono poi diffusi un po’ ovunque in Italia ma specie al Sud. Questi, indicati come “di Saronno”, si riconoscono per essere confezionati appaiati e incartati a caramella. Gli amaretti si trovano disponibili in tre versioni: a pasta secca, a pasta morbida e cosparsi con granella di zucchero oltre che di varie dimensioni.
    Pesche agli amaretti
0

luglio 21, 2014

Ingredienti: per 4 persone

    100 g di farina "00"
    50 g di acqua
    15 g di brurro
    1 cucchiaio di zucchero semolato
    zucchero di canna
    300 g di albicocche
    100 g di cioccolato bianco
    pepe
    zenzero
    1 baccello di vaniglia

    Una pasta "matta", con dosi lontane dalle preparazioni classiche. L'intenso sapore dello zenzero, che aggiunge elettricità all'albicocca, e il finale dolce e persistente del cioccobianco, in cui si inserisce la lama del pepe.
    Provare per credere: richiede un po' di tempo e di attenzione, ma il risultato è insolito e valevole.

    Tortelli croccanti d'albicocche e zenzero, salsa al cioccolato bianco al pepe

0

Ingredienti: per 12 persone

    Per il crumble:
    170 g di farina
    100 g di burro
    100 g di zucchero di canna
    100 g di cocco disidratato

    Per il ripieno:
    500 g di albicocche
    110 g di zucchero bianco
    100 g di zucchero di canna
    20 g di maizena

    Inoltre:
    230 g di pasta brisée
    Una torta semplice da preparare, con frutta di stagione profumata al cocco e un crumble croccante che la ricopre. Da servire fredda a fine pasto o tiepida a colazione.

    Torta di albicocche con crumble al cocco

0

Ingredienti: per 12 persone

    600 g di anguria (al netto degli scarti)
    60 ml di acqua
    50 g di zucchero semolato
    10 g di menta fresca
    5 cl di rum bianco
    il succo di 2 limes
    Alcune delle preziose proprietà dell'anguria sono state confermate di recente da parte della scienza, che ha constatato la sua capacità di rappresentare un aiuto naturale contro le malattie cardiache e di ridurre i livelli del colesterolo cattivo. Il consumo di anguria può permettere inoltre di mantenere il peso sotto controllo.

    Ghiaccioli all'anguria, rum bianco, lime e menta

0

luglio 20, 2014

Ingredienti: per 12 persone

    6 tuorli
    250 g di zucchero
    400 g di latte
    50 g di gelatina in fogli
    700 g di panna
    400 g di vin santo
    olio di mandorle
    Per la salsa
    300 g di latte
    150 g di panna
    135 g di zucchero
    100 g di cantuccini frullati
    6 tuorli
    1 bicchiere di vin santo
    1 pizzico di maizena

    Bavarese al vin santo con salsa di cantuccini

0

Ingredienti: per 3 persone

    3 vasetti da 125 g
    di yogurt intero naturale
    1 banana
    100 g di mirtilli
    100 g di lamponi
    40 g di muesli
    40 g di corn flakes
    1 cucchiaio di miele vergine integrale di acacia
    1 limone

    Il miele più indicato per addolcire lo yogurt in questo caso è quello di acacia, perché ha un sapore abbastanza neutro che non sovrasta quello di frutta e yogurt. In alternativa potete usare il millefiori. Corn flakes e muesli possono poi essere sostituiti con altri tipi di cereali, dal riso soffiato ai fiocchi al cioccolato. Ottimo anche un tocco croccante di noci.

    Yogurt alla frutta con cereali e miele

0

Ingredienti: per 4 persone

    2 meloni
    3 yogurt cremosi
    4 cucchiaini di miele
    2 rametti di menta

    Non si sa se il melone sia originario dell’Asia o dell’Africa. In Italia era già conosciuto nell’antichità come testimoniano molti dipinti di Ercolano.

    Ci sono tante varietà di melone, alcune estive, altre invernali, il che lo rende un frutto presente sulle tavole quasi tutto l'anno.

    Le proprietà e i benefici del melone sono numerose, vediamo le principali: sicuramente il melone ha proprietà dissetanti, diuretiche e rinfrescanti; la presenza di vitamina A conferisce al melone proprietà antiossidanti in grado di apportare benefici nel contrastare l'attività nociva dei radicali liberi.

    Palline di melone allo yogurt profumato alla menta

0

luglio 19, 2014

Ingredienti: per 8 persone
    75 g di farina tipo 00
    15 cl di latte
    75 g di burro
    2 uova
    220 g di patate
    60 g di parmigiano grattugiato
    2 piccoli tartufi bianchi
    4 cucchiai di sugo d’arrosto
    6 dl di olio di semi di arachidi
    sale
    pepe di mulinello
    Tutti sanno che il tartufo rappresenta uno dei cibi più pregiati e simbolo per eccellenza di lusso e alta ristorazione.
    Negli ultimi anni però, la ricerca medica, ha iniziato ad utilizzare il tartufo con estremo successo anche in campo medico ed estetico. Tant’è vero che sono sempre più le persone che, per le sue straordinarie proprietà benefiche, l’hanno apprezzato a tal punto da inaugurare quella che ormai è definita la “tartufoterapia“.
    Patate Volpi al tartufo bianco
0

Ingredienti: per 4 persone

    3-4 limoni gialli
    5-6 limoni verdi
    300 g di gambi di angelica fresca
    100 g di farina tipo 00
    1 uovo piccolo
    3 g di lievito di birra fresco
    20 g di gelatina in fogli
    480 g di zucchero
    1 cucchiaio di latte
    50 g di burro a temperatura ambiente
    olio di semi di arachidi per friggere
    1 pizzico di sale

    Il limone (assieme al pomodoro) è il vegetale con il più alto contenuto di acido citrico, una sostanza essenziale per il ricambio energetico delle cellule. Contiene inoltre citrati di sodio e di potassio, che hanno un notevole potere depurativo.

    gelo di limone con frittelle all'angelica

0

Ingredienti: per 4 persone

    2 dl di Passito di Pantelleria
    1 dl di soda water
    1/2 costola di sedano
    4 gamberoni sgusciati
    1 mela cotogna
    il succo di 1/2 limone
    60 g di zucchero
    10 g di miele di acacia
    2 chiodi di garofano
    1 seme di cardamomo
    ghiaccio
    10 g di olio extravergine di oliva
    sale marino integrale
    pepe bianco di mulinello

     

    Profumo di isole e gamberoni con cotognata

0

luglio 18, 2014

Ingredienti:
    3 cucchiai di fiori di ibisco essiccati (carcadè)
    1 ciuffetto di foglie di menta
    4 foglie di melissa
    succo di 1 limone
    300 g di zucchero
    2 bustine di zucchero vanigliato
    Il karkadè (o carcadè) è costituito dal calice carnoso del fiore dell'Hibiscus sabdariffa da cui si può ricavare per infusione una bibita dissetante dal sapore gradevolmente aspro e dal colore rosso intenso.
    Il carcadè è privo di sostanze stimolanti e quindi può essere bevuto da chiunque, anche dai bambini, in ogni momento ed anche in grandi quantità. Ha invece alcune proprietà benefiche: è diuretico ed antisettico urinario, antiinfiammatorio, vitaminizzante, utile anche nel combattere la stipsi cronica, e ha proprietà angioprotettive date dagli antociani che contiene (quelli che danno il bel colore rosso).
    Karkadè
0

Ingredienti: per 4 persone
    400 g di ananas
    8 albicocche
    4 pesche gialle
    4 cucchiai di miele di acacia
    1,5 dl di panna
    Le proprietà e virtù dell'ananas si devono soprattutto alla presenza della bromelina, un enzima molto importante e presente soprattutto nel gambo; la sua caratteristica principale è infatti quella di rendere  facilmente digeribili anche le più complesse proteine.
    Già nel 18° secolo il gambo dell'ananas era noto per avere proprietà digestive e veniva largamente consumato proprio per questo fine al termine di pranzi abbondanti o da persone con particolari problemi digestivi.
    Centrifugato di frutta all’ananas
0

luglio 17, 2014

Ingredienti: per 4 persone

    2 angurie non troppo grande
    4 meloni siciliani cantalupo
    Per lo sciroppo
    400 g di zucchero
    8 dl di acqua
    60 g di gelatina
    Per la salsa
    200 g di zucchero
    1 bicchiere di spumante
    1/2 melone cantalupo

     

    Anguria e melone in genere si servono tagliati a spicchi, con la polpa già staccata dalla buccia.

     

    Aspic di anguria e melone

0

Ingredienti: per 4 persone

    1 melone piccolo
    4 albicocche
    4 pesche
    150 g di more
    200 g di lamponi
    2 kiwi

    Per la salsa:
    2 cestini di fragoline di bosco
    1 limone
    zucchero

     

    Per esaltare il gusto: aggiungete due cucchiai di Grand Marnier e un cucchiaino di buccia grattugiata di arancia. Coprite il recipiente con la pellicola trasparente per evitare l’ossidazione della frutta e la dispersione del profumo.

     

    Macedonia di frutta in salsa di fragoline

1

Ingredienti: per 4 persone

    PER IL SABLÉ BRETON
    20 g di tuorli
    40 g di zucchero semolato
    40 g di burro morbido
    55 g di farina "00"
    4 g di lievito in polvere per dolci
    1 pizzico di sale

    PER LA CHANTILLY ALL'ITALIANA
    250 g di latte intero
    60 g di zucchero semolato
    2 tuorli
    1/2 baccello di vaniglia
    100 g di panna fresca
    20 g di farina "00"

    scorza di 1/2 limone
    PER LE CILIEGIE
    400 g di ciliegie
    8-10 foglie di basilico viola
    1 cucchiaio di zucchero a velo
    succo di 1 limone

     

    Il sablé breton non è una semplice frolla, ma una preparazione che ha una consistenza tutta sua, friabile, rustica e leggermente alveolata, caratteristiche che la rendono il complemento ideale per mousse, creme e cremosi da accompagnare a frutta di stagione. Qui la troviamo per dare spessore a una crema chantilly all'italiana e ciliegie saltate in padella con basilico viola, limone e un'idea di zucchero a velo.

     

    Bicchierini alle ciliegie e basilico, chantilly all’italiana e sablé breton

0

Ingredienti: per 4 persone

    250 g di yogurt alla vaniglia
    125 g di panna fresca
    2 pesche gialle
    2 cucchiai di zucchero a velo
    1 vaschetta di fragole o di lamponi
    8 amaretti o 5 savoiardi
    1 cucchiaio di granella di mandorle
    cacao in polvere

    E’ una versione un po’ più raffinata e ricca dello yogurt con la frutta che avete proposto ai vostri bambini sin da piccoli. Per cambiare un po’, lasciatevi guidare dalla fantasia e sostituite lo yogurt alla vaniglia con yogurt diversi: ai frutti di bosco, alla banana, alle albicocche, alle fragole. Potete poi guarnire con altri frutti a scelta, sia trasformati in purea sia a pezzetti.

     

    Coppa di yogurt e panna con salsa di pesche

0

luglio 16, 2014

Ingredienti: per 4 persone

    100 g di bulgur precotto
    1 melone piccolo a polpa verde
    1 fetta di cocomero di 400 g
    20 g di zucchero
    rametti di menta o di altra erba aromatica per guarnire

     

    Il termine Tabbūle deriva dall'arabo levantino. Il significato di questa parola in questa lingua è quello di "leggermente speziato".

    Il bulgur ha le stesse caratteristiche nutrizionali del frumento integrale: è quindi una buona fonte di fibre, vitamine del gruppo B, fosforo e potassio. Ha un indice di sazietà piuttosto elevato, caratteristica comune a tutti i cereali integrali in chicchi.

     

    Tabulé con melone e cocomero

0

Ingredienti: per 4 persone

    80 g di fiocchi di cereali
    80 g di yogurt filtrato
    50 g di frutta essiccata
    40 g di frutta secca (noci, nocciole, pinoli)
    4 albicocche
    1 grappolo di uva bianca piccolo
    1/2 mela

     

    In campo oculistico, il consumo di mirtillo, favorisce la produzione della rodopsina, una proteina che migliora notevolmente la capacità di vedere in condizioni di luce bassa e ne migliora l'adattamento all'oscurità. Infine, il succo fresco di mirtillo ha proprietà in grado di migliorare la diuresi.

     

    Mirtilli in gelatina con scorze d’arancia

0

Ingredienti: per 4 persone

    80 g di fiocchi di cereali
    80 g di yogurt filtrato
    50 g di frutta essiccata
    40 g di frutta secca (noci, nocciole, pinoli)
    4 albicocche
    1 grappolo di uva bianca piccolo
    1/2 mela

     

    Il muesli o müsli è una miscela di cereali e frutta secca solitamente consumata durante la prima colazione. Può essere mangiata da sola, ma è consigliato accompagnarla con latte, yogurt o latte di soia. Wikipedia

     

    Muesli con frutta fresca e yogurt

0

luglio 15, 2014

Ingredienti: per 4 persone
    4 dl di latte
    4 cucchiaini di caffè solubile
    4 cucchiaini di zucchero
    2 cucchiaini di cacao
    1 cucchiaino di cannella in polvere
    cannella in stecca per guarnire

    La cannella è composta per il 10% da acqua, da proteine, ceneri, zuccheri, fibre e grassi in minima quantità; discreta la quantità di minerali contenuta tra cui citiamo il calcio, il manganese, il magnesio, il ferro, il potassio, il fosforo, il sodio, il selenio e lo zinco.
    Per quanto riguarda le vitamine presenti nella cannella troviamo: la vitamina A. alcune vitamine del gruppo B, e nello specifico le vitamine B1, B2, B3, B5, B6, l'acido ascorbico o vitamina C, vitamina E, K e J.
    Questi invece alcuni degli aminoacidi presenti: acido aspartico, alanina, arginina, acido glutammico, leucina, lisina, valina, treonina, glicina e triptofano.
    bevanda alla cannella
1

Ingredienti: per 4 persone
    200 gr di cioccolato fondente
    4 cachi
    8 amaretti
    100 gr di panna liquida

    Dovrà necessariamente essere tutto espresso, per diversi motivi.
    Per l'ossidazione dei colori, la panna e la temperatura del cioccolato.
    La base scura, scura come il fondente di cioccolato.
    Al centro un colore caldo e autunnale come quello del caco.
    Infine, morbida e vellutata panna montata con una grattugiata di amaretti.

    Bicchiere con cioccolato, caco, panna e amaretto
1

Ingredienti: per 4 persone

    160 g di mirtilli rossi
    2 pesche nettarine
    2 dl di vino bianco dolce

     

    La differenza con il mirtillo nero non è da attribuire solo al colore e al sapore, ma anche alla consistenza delle foglie, che si presentano coriacee, lucenti e persistenti. Il mirtillo rosso (ricco di ferro, vitamina C e fibre) è diffuso in molte regioni dell’Europa e nelle zone collinari e montane dell’Italia (specialmente sulle Alpi e sugli Appennini settentrionali) e il terreno che predilige è quello soleggiato o parzialmente ombroso. I suoi frutti sono molto saporiti e generalmente vengono utilizzati per la preparazione di ottime marmellate.

     

    aperitivo al mirtillo rosso e pesca nettarina

0

luglio 14, 2014

Ingredienti: per 3-4 persone

    1/2 melone maturo
    3 cucchiai di zucchero
    il succo di 2 lime
    2 lime per guarnire

     

    Le proprietà e i benefici del melone sono numerose, vediamo le principali: sicuramente il melone ha proprietà dissetanti, diuretiche e rinfrescanti; la presenza di vitamina A conferisce al melone proprietà antiossidanti in grado di apportare benefici nel contrastare l'attività nociva dei radicali liberi.

    La presenza di betacarotene nel melone stimola l'organismo alla produzione di melanina, il pigmento principale della nostra pelle, mentre la vitamina B svolge un ruolo attivo nei confronti degli stati depressivi. Anche le ossa traggono benefici dall'assunzione del melone, infatti l'abbondanza di fosforo e di calcio svolgono un'attività protettiva nei confronti dell'osteoporosi; in ultimo, la buona percentuale di potassio presente nella sua polpa ha effetti benefici sulla circolazione e sulla pressione arteriosa.

     

    Agua fresca de melón

0

Ingredienti: per 4 persone
    200 g di prugne
    120 g di ciliegie
    100 g di fragole
    80 g di lamponi
    60 g di mirtilli
    1 cucchiaio di zucchero
    2 cucchiai di succo di limone

    Quando si dice mangiare con gli occhi non si può fare a meno di pensare ai frutti di bosco, coloratissimi, belli da vedere e buoni da gustare.
    Pubblicità
    Nel nostro paese vengono coltivati sporadicamente, ma i nostri boschi non ne sono privi e, nella giusta stagione, more, mirtilli, lamponi e fragoline sono di facile reperibilità.
    Per chi ama le passeggiate in montagna questo è il momento ideale per farne una bella scorpacciata, anche perché, oltre ad essere buoni, pare facciano molto bene.

    Insalata di frutti rossi e mirtilli
Quando si dice mangiare con gli occhi non si può fare a meno di pensare ai frutti di bosco, coloratissimi, belli da vedere e buoni da gustare. Pubblicità Nel nostro paese vengono coltivati sporadicamente, ma i nostri boschi non ne sono privi e, nella giusta stagione, more, mirtilli, lamponi e fragoline sono di facile reperibilità. Per chi ama le passeggiate in montagna questo è il momento ideale per farne una bella scorpacciata, anche perché, oltre ad essere buoni, pare facciano molto bene.
Preparazione: 10’ più tempi aggiuntivi
  • Lavate le ciliegie senza eliminare il picciolo.
  • Lavate le prugne e tagliatele a metà; privatele del nocciolo, quindi tagliatele a spicchi
  • Lavate le fragole mondandole del picciolo, quindi asciugatele con un panno e tagliatele a metà.
  • Lavate e asciugate i lamponi e i mirtilli.
  • Raccogliete in un'insalatiera il succo di limone e lo zucchero e mescolate sino a sciogliere totalmente quest'ultimo.
  • Rigirate i frutti preparati in questa miscela agrodolce, in modo da distribuirla uniformemente.
  • Coprite il recipiente con un piatto e riponete in frigorifero per circa 30 minuti.
  • Prima di servire, mescolate l'insalata di frutta e distribuitela nelle coppette singole.
  • Se preferite, anziché utilizzare il succo di limone, potete impiegare altrettanto vino bianco.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
0

Ingredienti: per 4 persone

    3 pesche a polpa gialla
    3 pesche a polpa bianca
    1 dl di prosecco
    4 cucchiai di liquore all’amaretto
    foglie di menta

     

    Il liquore "Amaretto" è ideale come liquore da fine pasto, da consumare come digestivo. Il suo nome è legato alla casa produttrice del marchio che si trova a Saronno, in provincia di Varese. L'Amaretto, che ha una gradazione alcolica intorno ai 25°, si può gustare accompagnandolo a vari dessert oppure degustare come "vino da meditazione" nelle serate invernali.

    Insalata di pesche e liquore all’amaretto

0

luglio 13, 2014

Ingredienti: per 4 persone

    70 g di cioccolato fondente
    70 g di zucchero
    50 g di farina
    4 ovette di marzapane
    3 tuorli
    2 fogli di gelatina
    3 dl di latte
    La versione siciliana del marzapane, chiamata frutta di Martorana, è riconosciuto prodotto agroalimentare tradizionale italiano dalla Regione Siciliana e tradizionalmente preparata per la commemorazione dei Defunti. Puglia e Toscana lo hanno inserito nei propri elenchi con il nome Marzapane. Anche in Liguria, soprattutto nella provincia di Genova, esiste la tradizione secolare di preparare dolcetti di marzapane, detti quaresimali, poiché in origine realizzati in quel periodo dell'anno.
    Il marzapane è assai amato anche nei paesi di lingua tedesca, dove spesso viene prodotto usando acqua di rose; fra l'altro, è il dolce tipico della città di Lubecca.

    Crema di cioccolato con ovette di marzapane

0

Ingredienti: per 4 persone

    500 g di carote
    1/2 l di latte
    2 cucchiai di zucchero semolato
    2 cucchiai di mandorle a lamelle
    2 cucchiai di uvetta
    4 frutti di cardamomo
    60 g di burro
    2 dl di panna fresca
    1 rametto di menta

     

    Le carote riservano qualche sorpresa. Infatti il betacarotene sopporta il calore e una breve cottura non è in grado di distruggerlo, anzi ne favorisce  l'assimilazione, in quanto , divenendo i tessuti vegetali più morbidi, vengono trattati più facilmente dal nostro apparato digerente. Quindi possiamo sostenere che, tramite una breve cottura delle carote, senza esagerare, otteniamo una più facile assimilazione del betacarotene e dei suoi benefici.

    Crema di carote al cardamomo e uvetta

0

Random Posts

Il Mondo dei Dolci in Google+

Feedelissimo m

Il Mondo dei Dolci in Pinterest

Il Mondo dei Dolci su Facebook