}
tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

maggio 30, 2014

Ingredienti: per 6 persone

    pasta sfoglia g 250
    nocciole g 50
    cioccolato fondente g 50
    burro g 30
    8 albicocche secche
    3 savoiardi morbidi
    Cognac
    zucchero

    Premettiamo che grazie  all'alto contenuto di vitamina A e vitamina C in unione con l'abbondanza di potassio e di fibre alimentari, l'albicocca, grazie anche alla sua buona digeribilità, è senza dubbio un frutto con buone proprietà dal punto di vista nutrizionale.

    albicocche secche ripiene di cioccolato

0

Ingredienti: per 4 persone

    pasta brisée g 200
    un piccolo ananas
    gelato al cocco
    zucchero
    burro

    La pera ha proprietà antinfiammatorie e grazie al suo alto contenuto di zuccheri ( fruttosio e glucosio ) può essere utilizzata per immagazzinare una buona percentuale di energia utile nei periodi di spossatezza. La pera contiene inoltre il sorbitolo, sostanza in grado di favorire il processo digestivo e di apportare benefici ai denti.

    La pera contiene anche sostanze con proprietà antiossidanti ed è quindi indicata per combattere gli effetti negativi dei radicali liberi nonché per prevenire l'ictus e l'ipertensione a causa del suo buon contenuto di potassio.


    pere al forno farcite di rcotta

0

Ingredienti: per 4 persone

    pasta brisée g 200
    un piccolo ananas
    gelato al cocco
    zucchero
    burro

     

    Le proprietà e virtù dell'ananas si devono soprattutto alla presenza della bromelina, un enzima molto importante e presente soprattutto nel gambo; la sua caratteristica principale è infatti quella di rendere  facilmente digeribili anche le più complesse proteine.


    tartellette di ananas

0

maggio 29, 2014

1.- Babà al limone e limoncello.

Ingredienti: per 4 persone

    500 g di farina tipo 00
    50 g di zucchero
    4 uova
    1 limone non trattato
    1 bustina di vanillina
    20 g di lievito di birra
    200 g di burro
    2-3 cucchiai di latte
    burro per lo stampo
    sale
    farina per lo stampo

    Nonostante la cucina napoletana rivendichi questo buonissimo dolce come proprio, in realtà il babà è originario della Polonia e può vantare persino natali regali.

    Babà al limone e limoncello

Continua a leggere...»

 

2.- La pastiera sferica: tradizione e modernità si coniugano in questo delizioso alimento partenopeo.

Ingredienti: per 4 persone

    500 gr isomalto
    30 gr acqua
    250 gr ricotta di bufala
    125 gr latte intero (fresco)
    250 gr panna fresca
    100 gr albume
    6 gr colla di pesce
    latte 200 g
    panna 220g
    tuorlo d’uovo 250g
    zucchero 200g
    arance candite tritate 200g
    limoni canditi tritati 200g
    cedro candito tritato 5g
    stabilizzante
    35g acqua
    200 g zucchero
    350 g burro
    100 g fecola
    400 g farina 00
    35g acqua
    200 g zucchero
    350 g burro
    100 g fecola
    400 g farina 00
    scorza di un limone
    scorza di una arancia
    1 stecca di vaniglia i semi
    3 g baking powder
    3 g sale
    1 l latte
    1 stecca di vaniglia i semi
    200 g tuorlo
    140 g zucchero
    70 g maizena
    100 g burro
    500 g grano cotto

La pastiera sferica

Pastiera sferica di Andrea Aprea, Executive Chef del VUN

Continua a leggere...»

3.- I roccocò sono biscotti della tradizione natalizia partenopea.

Ingredienti: per 4 persone

    270 g di farina
    230 g di zucchero
    160 g di mandorle sgusciate
    10 g di spezie in polvere (chiodi di garofano, cannella, noce moscata)
    1 uovo
    1 g di ammoniaca per dolci

I roccocò sono biscotti della tradizione natalizia partenopea realizzati con un impasto speziato a base di zucchero, canditi e mandorle. Realizzati solitamente nella classica forma a ciambella, i roccocò si possono preparare anche in altre forme e sono un’alternativa golosa per concludere in dolcezza la tavola delle feste.

Biscotti roccocò

Continua a leggere...»

 

4.- I roccocò sono biscotti della tradizione natalizia partenopea.

Ingredienti: per 4 persone

    270 g di farina
    230 g di zucchero
    160 g di mandorle sgusciate
    10 g di spezie in polvere (chiodi di garofano, cannella, noce moscata)
    1 uovo
    1 g di ammoniaca per dolci

I roccocò sono biscotti della tradizione natalizia partenopea realizzati con un impasto speziato a base di zucchero, canditi e mandorle. Realizzati solitamente nella classica forma a ciambella, i roccocò si possono preparare anche in altre forme e sono un’alternativa golosa per concludere in dolcezza la tavola delle feste.

Biscotti roccocò

Continua a leggere...»

 

5.-Taralli dolci tipico dolce campano.

Ingredienti:

500 g di farina
5 g di lievito in polvere
6 uova
2 dl di liquore all’anice
buccia di 1 limone verde
burro per la placca
sale

I taralli sono una specialità tipica pugliese il cui impasto di base è formato da farina,olio, sale e pepe.
Esistono diverse versioni dei taralli, in quanto questi vengono preparati in molte regioni del sud Italia come la Campania o la Calabria e in ognuna di esse vengono cucinati in modo diverso.

Taralli dolci

Continua a leggere...»

 

6.- Biscotti roccocò con mandorle.

Ingredienti: per 4 persone

270 g di farina
230 g di zucchero
160 g di mandorle sgusciate
10 g di spezie in polvere (chiodi di garofano, cannella, noce moscata)
1 uovo
1 g di ammoniaca per dolci

Il Rococò o Roccocò è un tipico dolce natalizio. A Caserta, ed anche in altre zone limitrofe come Aversa, ha la forma ad S con ulteriore arricciatura alle due estremità, con una forma quindi che ricorda le tipiche decorazioni di stile roccocò. A Napoli invece, rimanendo lo stesso impasto ed ingredienti, assumono la forma di ciambelline.

Comunque, pur essendo lontani da Natale ed approssimandoci alla Pasqua tra un paio di mesi, non me la sento di fare attendere dieci mesi i lettori di questo blog e quindi vi riporto la ricetta.

biscotti rococo

 
7.- Melanzane al cioccolato, con cedro candito e marmellata di amarene.

La tradizione dei dolci di Natale è talmente varia in Italia che, da nord a sud, sono presenti una miriade di  dolci tutti diversi e deliziosi: il torrone, il panettone, il croccante, il pandoro, gli struffoli sono solo alcuni dei dolci di Natale più conosciuti ed apprezzati.

Se anche tu sei alla ricerca del perfetto dolce di Natale per impreziosire ed allietare la tua tavola delle feste, sei nel posto giusto.

In questa sezione troverai tantissimi dolci di Natale, dai più tradizionali ai più fantasiosi, per stupire i tuoi ospiti durante le feste.

Molti di questi dolci di Natale possono diventare delle graditissime idee regalo a tema culinario per fare la felicità di golosi e buongustai.

Scopri tutte le gustose ricette di Dolci e dessert per Natale facili da preparare e ottime in ogni occasione con la cucina di Il Mondo dei Dolci.

Ingredienti: per 6 persone

500 g di melanzane
200 g circa di cioccolato fondente
200 g di marmellata di amarene
150 g di cedro candito
2 uova
farina
olio

Per la salsa:

40 g di cacao
200 g di cioccolato fondente
50 g di zucchero
1 dl e 1/2 di vermut

Melanzane al cioccolato

8.- Baba' napoletano al rum.

Ingredienti:

Per il Baba' napoletano:

4 uova
1 cucchiaio raso di zucchero
1 pizzico di sale
100 gr di burro
1 cubetto di lievito di birra
250 gr di farina
buccia di un limone grattugiata (a piacere)

Per lo sciroppo:
250 g di zucchero
1/2 litro d'acqua
1/2 bicchiere di rum creola

Babaalrhum-622x431

9.- Taralli dolci napoletani.

Taralli dolci

Il Tarallo o Tarallino è un prodotto da forno tipico della Puglia, della Campania, della Calabria e della Sicilia; come tale è stata ufficialmente inserita nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf).
Viene prodotto anche in altre regioni d'Italia, ad esempio in Basilicata ove esiste una variante (il tarallo aviglianese) fatta con glassa di zucchero fondente, che gli permette di assumere una colorazione bianco neve, e profumata all’anice.

 
10.- Sfogliatelle ricce.

Sfogliatelle ricce

 

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

0

1.- Chiacchiere di pasta lievitata.

Ingredienti: per 4 persone

450 g di farina tipo 00
100 g di zucchero di canna
1 uovo
1 bustina di lievito in polvere
1 limone non trattato
1 dl di latte
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
2 cucchiai di semi di sesamo
zucchero a velo
olio di semi di arachidi
sale

Le chiacchiere o frappe sono dolci molto friabili che vengono fritti ed infine vengono cosparsi di zucchero a velo. Le chiacchiere sono preparazioni tipiche del periodo di Carnevale e vengono chiamate con nomi diversi a seconda delle regioni di provenienza: chiacchiere e lattughe in Lombardia, cenci e donzelle in Toscana, frappe e sfrappole in Emilia, cròstoli in Trentino, galani e gale in Veneto, bugie in Piemonte, così come rosoni, lasagne, pampuglie, ecc..

Chiacchiere di pasta lievitata

 

2.- Tiramisù al torrone.

La tradizione dei dolci di Natale è talmente varia in Italia che, da nord a sud, sono presenti una miriade di  dolci tutti diversi e deliziosi: il torrone, il panettone, il croccante, il pandoro, gli struffoli sono solo alcuni dei dolci di Natale più conosciuti ed apprezzati.

Se anche tu sei alla ricerca del perfetto dolce di Natale per impreziosire ed allietare la tua tavola delle feste, sei nel posto giusto.

In questa sezione troverai tantissimi dolci di Natale, dai più tradizionali ai più fantasiosi, per stupire i tuoi ospiti durante le feste.

Molti di questi dolci di Natale possono diventare delle graditissime idee regalo a tema culinario per fare la felicità di golosi e buongustai.

Scopri tutte le gustose ricette di Dolci e dessert per Natale facili da preparare e ottime in ogni occasione con la cucina di Il Mondo dei Dolci.

Ingredienti: per 8 persone

4 cucchiai da tavola di caffè istantaneo
1/4 di acqua tiepida
250 g di biscotti (tipo savoiardi o pavesini)
100 g di torrone
3 tuorli
100 g di zucchero
500 g di mascarpone
10 cucchiai da tavola di liquore all’arancia
3 cucchiai di cacao per decorare

Tiramisù al torrone

3.- Tiramisù ai fichi e profumo d'erbette un dessert facile, veloce ed economico.

Come per tutti i tipici piatti della tradizione, anche nel caso del tiramisù esistono mille attribuzioni regionali diverse e mille varianti. Ogni regione vorrebbe aver "inventato" questa prelibatezza, per questo motivo è nata una sorta di contesa tra Toscana, Piemonte e Veneto.

In questa ricetta scopriamo la variante al bicchiere con un goloso tiramisù ai fichi e profumo di erbette: un dessert facile, veloce ed economico.

    Ingredienti:

    Uova 6
    Zucchero 110 g
    Mascarpone 500 g
    Caffè 2 tazze
    Savoiardi 400 g
    Cioccolato al 70% 2 cucchiai
    Erbette aromatiche fresche q.b.
    Rum scuro 1 bicchierino
    Cereali 2 cucchiai

    Tiramisù ai fichi e profumo d'erbette

    4.- La pinza è un tipico dolce del Veneto, Friuli e di alcune vallate del Trentino.

    Ingredienti:

    1 lt acqua
    250 gr di farina per polenta
    100 gr di zucchero
    100 gr di miele
    1 cucchiaio di buccia di arancia grattugiata
    1 cucchiaio di buccia di limone grattugiata
    1 tazzina di olio extra
    sale q.b.
    1 tazzina di latte
    1 tazzina di sambuca
    100 gr di uvetta sultanina
    200 gr fichi secchi sminuzzati
    100 gr di mandorle sminuzzate
    1/2 cucchiaino di semi di finocchio
    1 bustina di lievito per dolci
    farina 00 q.b.

    Pinza veneta

     
    5.- Sgroppino al limone, variante alcolica del classico sorbetto.

    Immancabile intermezzo in ogni menu misto di carne e pesce, lo sgroppino è una variante alcolica del classico sorbetto, spesso servita anche come rinfrescante digestivo a fine pasto.

    In origine la parola veneta sgropìn indicava il classico sorbetto, senza latte e dal tasso alcolico più basso. Nel tempo l'antica ricetta si trasformò fino a dar luogo all'attuale sgroppino, la cui prima notizia certa risale al 1528.

    All'epoca era servito nelle tavole aristocratiche per ripulire il palato tra una portata e l'altra. Oggi si consuma normalmente a fine pasto come digestivo o tra il primo e il secondo piatto. A grandi linee, gli ingredienti dello sgroppino sono: gelato al limone e grappa o vodka, ed in alcuni casi anche una punta di prosecco o una spolveratina di polvere di caffe'.

    Negli ultimi anni poi sono venuti di moda altri tipi di sgroppino come quello alla fragola, al pompelmo, al mandarino, al caffe' ma il più delle volte questi ultimi sono analcolici. In Sicilia lo preparano con Vodka liscia e granita al limone.

    Scopriamo allora la ricetta dello sgroppino al limone.

    Ingredienti:

    Gelato al limone 400 g
    Limoncello 1 tazzina
    Prosecco 1/2 bicchiere
    Vodka 1 tazzina

    Sgroppino al limone

     

    6.- Torta di tagliatelle alla veronese.

    Ricetta per persone n.

    8

    Ingredienti:

    300 g di farina 00
    170 g di burro
    3 uova
    200 g di zucchero
    150 g di mandorle dolci, sgusciate e spelate
    50 g di mandorle amare, sgusciate e spelate
    1 limone non trattato
    1 bicchierino di liquore all’arancia
    sale
    burro per lo stampo
    farina per lo stampo

    Torta di tagliatelle alla veronese

     
    7.- Tortino tiepido di marroni.

    La pasticceria veneta è rappresentata da dolci da forno, quali torte e pasticcini, e dolci al cucchiaio, vale a dire creme diversamente trattate. Ma esiste un’altra pasticceria, che prevede tra gli ingredienti la frutta cotta: è quella più semplice, immediata, in qualche modo anche di più facile esecuzione. Tra i dolci di questo tipo le castagne e i marroni si rivelano i frutti che, meglio di altri, permettono di raggiungere risultati di maggior soddisfazione.

    Ricetta per persone n.

    4

    Ingredienti:

        70 g di farina di castagne
        80 g di zucchero
        60 g di burro
        2 uova
        20 g di farina 00
        1/2 bustina di lievito
        45 g di Marroni di San Zeno, già lessati e tagliati a pezzetti

    Per la salsa:

        125 dl di panna fresca
        2 tuorli
        25 g di confettura di castagne

    Tortino tiepido di marroni

     
    8.- La tradizione veneta nella forma più pura, il mandorlato di Cologna.

    Secondo la leggenda più famosa, comunque, il torrone nacque il 25 ottobre 1441, giorno del matrimonio di Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza.

    In quella speciale occasione, i pasticceri di corte conclusero il sontuoso banchetto nuziale confezionando un dolce rappresentante l’alta torre campanaria del duomo di Cremona, la città che la sposa portava in dote.

    Il dolce, in forma di Torrazzo, fu detto pertanto torione.

    Ricetta per persone n.

    8

    Ingredienti:

    1 kg di mandorle dolci sgusciate
    750 g di miele millefiori o altro miele fluido
    4 albumi
    cannella in polvere
    50 g di cialde bianche

    Mandorlato di Cologna Veneta

     
    9.- Focaccia alla Ceccobeppe.

    Ricetta per persone n.

    4

    Ingredienti:

    300 g di mollica di pane raffermo grattugiata
    8 uova
    250 g di zucchero semolato
    50 g di uvetta
    frutta candita mista: 50 g
    scorza grattugiata di limone
    zucchero a velo
    sale
    burro per lo stampo

    Focaccia alla Ceccobeppe

     

    10.- Crostata di pesche e ciliegie.

    Ricetta per persone n.

    8

    Ingredienti:

        250 g di farina 00
        125 g di burro
        100 g di zucchero
        1 uovo
        1/2 bustina di lievito vanigliato
        sale
        burro per lo stampo
        farina per lo stampo

    Per completare:

        500 g di Ciliegie di Marostica
        6 pesche bianche
        500 g di gelatina di ciliegie

    Crostata di pesche e ciliegie

    Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

    0

    1.- Strudel di zucca.

    Ingredienti: per 4 persone

      1 rotolo di pasta sfoglia congelata
      1 quarto di zucca
      zucchero q.b.
      cannella in polvere q.b.
      pane grattugiato 1 cucchiaio

      Lo strudel è un dolce tipico del Trentino Alto Adige, ma le sue origini sono Turche. I Turchi, che dominarono intorno al XVII secolo l’Ungheria, preparavano un dolce di mele simile che si chiamava baklava. Questa ricetta fu variata e trasformata dagli ungheresi nell’attuale strudel che presto prese piede in Austria, che, a sua volta, dominando per un certo periodo alcuni territori dell’Italia del Nord, fece conoscere loro questo delizioso dolce

      Strudel di Zucca

    0

    maggio 28, 2014

    Ingredienti: per 2 persone

      cioccolato fondente g 80
      zucchero g 80
      burro g 40
      farina g 10
      un uovo grosso
      vanillina
      cacao in polvere
      burro e farina per lo stampo
      sale

       

      Buone notizie per i golosi: il cioccolato fondente fa bene alla salute ed ora sappiamo anche perché. I ricercatori della Louisiana State University infatti hanno provato che, mangiando proprio il “cibo degli dei”, alcuni batteri nell’intestino fermentano, favorendo la produzione di composti dalle proprietà antinfiammatorie benefici per il cuore e il sistema cardiovascolare. I risultati sono stati presentati a Dallas durante il 247° Meeting Nazionale della American Chemical Society (ACS).


      piccolo cuore di cioccolato

    0

    Ingredienti: per 4 persone

      Marquise:
      zucchero g 120
      caffè ristretto g 100
      panna fresca g 200

      Cialdine:
      farina g 50
      burro g 50
      zucchero a velo g 50
      albume g 50
      mandorle tostate, a lamelle g 50

       

      Con il termine "marquise" si intende una granita, preferibilmente di frutta, arricchita con panna montata aggiunta all'ultimo momento; oppure dolci gelati serviti con la panna.


      marquise al caffe con cialdine di mandorle

    0

    1.- Biscotti con mandorle.

    Ingredienti: per 6 persone

      250gr farina 00
      100gr mandorle tritate finemente
      150 gr burro ammorbidito
      1 uovo intero
      1 bustina lievito per dolci
      1 bustina di vanilina
      1 fialetta di vaniglia

      Da sempre utilizzate nella cosmetica per limitare l’insorgenza delle rughe e gli estetismi delle smagliature, le mandorle ci aiutano a combattere l’invecchiamento  e il rilassamento cutaneo anche dall’interno del nostro organismo.

      Biscotti con mandorle

    Continua a leggere...»

    0

    maggio 27, 2014

    Ingredienti: per 4 persone

      250 gr di farina
      180 gr di burro
      95 gr di zucchero a velo
      1 tuorlo
      1 pizzico di sale
      250 gr di cioccolato al latte
      100 gr di panna fresca
      20 gr di burro leggermente salato
      1 vaschetta di fragole

       

      Sapevate Che ?

      I polifenoli presenti nel cacao bloccano l'attivazione delle cellule coinvolte nei processi infiammatori e allo stesso tempo contrastano l'aggregazione delle piastrine nel sangue diminuendo il rischio di infarto.


      crostata al cioccolato con fragole

    0

    Ingredienti: per 4 persone

      500 g di albicocche
      120 g di lamponi
      1 dl di vino bianco amabile
      130 g di zucchero
      foglie di menta per guarnire

       

      Il lampone in cucina ha un uso molto vario: deliziosi al naturale, possono essere serviti col gelato, la panna montata, possono essere aggiunti alle torte, alle macedonie e alle crepe.
      Grazie alla quantità molto elevata di pectina che è concentrata al loro interno, i lamponi sono molto utilizzati nella produzione di marmellate e confetture.
      La purea di lamponi è particolarmente adatta per la preparazione di budini, gelati e bavaresi.
      Con i lamponi in Valle d’Aosta si prepara perfino un aceto, prodotto molto rinomato e ricercato.
      Unendo le foglie del lampone, alle foglie della mora e della fragola, si ottiene un ottimo infuso alla frutta.


      tartellette con crema di vaniglia e lamponi

    0

    Ingredienti: per 4 persone

      180 g di zucchero semolato
      150 g di frutti di bosco
      40 g di zucchero a velo
      4 tuorli
      3 fogli di gelatina
      3 dl di panna
      2,5 dl di latte

    La crema bavarese, o più semplicemente bavarese, è un dessert che viene preparato a partire da una crema inglese cui si amalgama gelatina o colla di pesce e si aggiunge panna, che viene incorporata alla fine. Wikipedia

     

    Bavarese con salsa di frutti di bosco

    0

    maggio 26, 2014

    Ingredienti: per 4 persone

      150 g di zucchero
      30 g di foglie di menta più alcune per guarnire
      1 cucchiaino di maizena
      1 cucchiaino di succo di limone

      Benché le specie di menta siano molte le proprietà medicinali ad esse attribuite sono le stesse per tutte; questo si deve alla presenza del mentolo che ha rivelato possedere ottime proprietà stimolanti per lo stomaco e nei confronti dei disturbi gastrointestinali; il mentolo ha anche una buona azione analgesica ma và usato con attenzione in quanto dosi eccessive possono avere spiacevoli effetti collaterali sul sistema nervoso.

      Sorbetto alla menta

    0

    Ingredienti: per 4 persone

      12 cannoli
      100 g di mascarpone
      1 barattolo di latte condensato zuccherato

       

      I cannoli sono una delle specialità più conosciute della pasticceria siciliana. Come tale è stata ufficialmente riconosciuta e inserita nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf).

      In origine venivano preparati in occasione del carnevale; col passare del tempo la preparazione ha perso il suo carattere di occasionalità ed ha conosciuto una notevolissima diffusione sul territorio nazionale, divenendo in breve un rinomato esempio dell'arte pasticcera italiana nel mondo.

      Cannoli alla crema di mascarpone

    0

    Ingredienti: per 4 persone

      Per la torta:
      2 bastoncini di margarina oppure burro
      3 cucchiai di cacao in polvere
      1 tazza di acqua
      1 tazza e mezza di zucchero
      2 tazze di farina
      1 cucchiaino di lievito in polvere
      1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
      ½ tazza di latticello
      2 uova sbattute
      estratto di vaniglia 1 cucchiaino

      Per la glassa:
      4 tazze di zucchero a velo
      burro ammorbidito 4 cucchiai
      4 cucchiai di latte intero
      estratto di vaniglia 1 cucchiaino
      colorante alimentare rosso e blu

      Per mantenere i fiori freschi, metteteli in un tovagliolo di carta umido, chiudeteli in un contenitore ermetico e lasciateli i frigo per dieci giorni. Mentre preparate la vostra torta potete rivitalizzarli bagnandoli in acqua ghiacciata.

      Torta di cioccolato con petali di viola

    0

    maggio 25, 2014

    Ingredienti: per 4 persone

      80 g di fiocchi di cereali
      50 g di frutta essiccata
      40 g di frutta secca (noci, nocciole, pinoli)
      1 papaia di 500 g
      miele

      Il muesli o musli è una miscela di cereali e frutta secca solitamente consumata durante la prima colazione. Può essere mangiata da sola, ma è consigliato accompagnarla con latte, yogurt o latte di soia. Il suo consumo è estremamente diffuso nella Svizzera tedesca, dove ha avuto origine.  L'origine del nome Birchermüesli viene dal dottore, dietologo e pioniere della scienza della nutrizione Maximilian Bircher-Benner di Zurigo. Inizialmente consumato essenzialmente da vegetariani, negli ultimi decenni ha avuto una tale espansione da renderlo oggi disponibile negli scaffali dei supermercati comuni. Wikipedia

      Muesli di frutta con papaia e miele

    0

    Ingredienti: per 4 persone

      4 kiwi
      1 grappolo di uva piccolo
      1 carambola
      1/2 melone verde
      1 limone
      1 cucchiaio di zucchero

       

      Grazie alle sue proprietà il kiwi è molto utile per rafforzare il sistema immunitario e prevenire raffreddori ed influenze. Una dieta ricca di vitamina C è in grado di proteggere il nostro organismo dai negativi effetti dei radicali liberi e favorire altresì la salute dei denti e delle gengive.

      La presenza di minerali quali il ferro ed il magnesio fa del kiwi l'alimento ideale per chi vuole combattere lo stress quotidiano, mentre l'elevato contenuto di potassio è molto utile per contrastare la depressione e la stanchezza in generale.

      Insalata di kiwi, uva, melone e carambola

    0

    Ingredienti: per 4 persone

      8 fette di ananas sciroppato
      4 palline di gelato al limone o altro gusto
      foglie di melissa
      1,5 dl di sciroppo di ananas

       

      Le proprietà e virtù dell'ananas si devono soprattutto alla presenza della bromelina, un enzima molto importante e presente soprattutto nel gambo; la sua caratteristica principale è infatti quella di rendere  facilmente digeribili anche le più complesse proteine.

      Già nel 18° secolo il gambo dell'ananas era noto per avere proprietà digestive e veniva largamente consumato proprio per questo fine al termine di pranzi abbondanti o da persone con particolari problemi digestivi.

      Gli acidi organici contenuti nell'ananas invece, grazie alle loro proprietà, hanno una funzione diuretica in grado di contrastare efficacemente la ritenzione idrica; per questo motivo l'ananas è il frutto più consigliato nella diete per combattere o prevenire la cellulite

      Ananas grigliato con gelato

    0

    Ingredienti: per 4 persone

      4 arance
      1 melagrana piccola
      1 dl di acqua di rose

       

      Da poco tempo si è scoperto che la melagrana, grazie alla massiccia presenza di antiossidanti e fitoestrogeni, ha un’azione riequilibrante sul sistema ormonale ed una immunostimolante, con valenze specifiche nella donna e nell’uomo. Studi recenti hanno confermato la funzione regolatrice della melagrana sugli sbalzi d’umore tipici della menopausa e sul rafforzamento delle ossa. In caso di tumore della prostata, il succo di melagrana agirebbe addirittura da scudo contro le cellule cancerogene: lo rivela uno studio dell’Università del Wisconsin, negli Stati Uniti.

      Arancia e melagrana all’acqua di rose

    0

    Ingredienti: per 4 persone

      4 mele piccole
      330 g di zucchero
      60 g di burro
      1 cucchiaio di succo di limone

       

      Confermando il messaggio che ci lancia il famoso detto "Una mela al giorno leva il medico di torno", è particolarmente importante sottolineare la necessità di assumerla regolarmente in funzione preventiva riguardo ad una grande quantità di disturbi. Una ricerca italiana svoltasi all'Istituto Tumori di Genova  conferma le sue proprietà antitumorali; consumare mele in buona quantità diminuisce del 21% il rischio di sviluppare un tumore.

      Pomme d’amour

    1

    Ingredienti: per 4 persone

      2 pesche
      2 albicocche
      8 fragole
      4 cucchiai di vino bianco dolce
      2 cucchiai di zucchero semolato
      2 cucchiai di zucchero di canna
      10 g di burro


      Mangiare una pesca al giorno significa fornire all'organismo circa il 15 % del fabbisogno giornaliero di vitamina C; questa vitamina ha un ruolo molto importante nel difenderci da infezioni varie, è indispensabile per la fortificazione delle ossa ed è altrettanto importante per il trasporto e l'assorbimento del ferro nel sangue. In ultimo si ritiene che un giusto apporto di vitamina C abbia la proprietà di ridurre il rischio tumori di almeno un 70%. Altra vitamina presente nella pesca e non meno importante è il B carotene che una volta giunto nel nostro organismo si trasforma in vitamina A in grado di apportare numerosi benefici alle nostre ossa, denti e pelle, oltre a svolgere un'azione protettiva nei confronti degli attacchi imputabili ad agenti inquinanti.

      Pesche e albicocche al forno con fragole

    1

    maggio 23, 2014

    Ingredienti: per 4 persone

      Biscotti Digestive gr. 250,
      Formaggio cremoso gr. 200,
      Gelatina in fogli gr. 10,
      Burro gr. 150
      Panna da montare 1 conf. 200 ml,
      Clementine n. 4
      Zucchero gr. 80

      La clementina (Citrus × clementina) è un agrume, appartenente al gruppo dei mandarini, che tra l'altro comprende il tipico mandarino mediterraneo (Citrus reticulata Blanco), nonché i Satsuma o mandarini giapponesi. È anche comunemente conosciuta col nome di mandarancio, probabilmente a causa del fatto che si ritiene sia un ibrido tra arancio e mandarino.

      Cheesecake alle clementine

    0

    Ingredienti: per 6-8 persone

      300 gr di pasta frolla
      200 gr di cioccolato fondente
      150 gr di panna fresca
      50 gr di latte
      50 gr di zenzero candito *
      1 uovo
      cacao in polvere
      20 gr di burro

      * per preparare lo zenzero candito
      radice di zenzero
      acqua
      zucchero

      Preparare lo zenzero candito è molto semplice. Vi consiglio di prepararlo anche alcuni giorni prima.  Gli ingredienti sono solo : 200 g di zenzero 350 g di zucchero carta da forno Procedimento : Pelare le radici di zenzero aiutandosi con un pelapatate e un coltellino. Tagliate la radice ottenuta in fettine spesse circa 3mm. Ponete le fettine in un pentolino con circa 2/3 bicchieri di acqua fredda e portate ad ebolizzione. Scolate le fettine (l'acqua ottenuta non serve) e rimettetele nel pentolino cosparse di metà dose di zucchero (ca 100gr).Unite 2 cucchiai d'acqua e cuocete a fuoco basso per trenta minuti, rigirando di tanto in tanto con delicatezza. Sgocciolate lo zenzero e distribuitelo su una teglia rivestita di carta forno. Se desiderata "accellerare" la preparazione potete porre la teglia in forno a 70° per circa 50 minuti, altrimenti potete lasciare asciugare e seccare lo zucchero in maniera naturale : in questo modo sarà pronto dopo una nottata di riposo. Le fettine ottenute si mantengono per 1 mese conservandole in un barattolo ermetico. Sono ottime anche come caramelline ...se gradite i gusti forti e speziati.

      Torta cioccolato e zenzero candito
    0

    Ingredienti: per 6 persone

      Farina 250 g
      zucchero 250 g
      4 mandarini
      4 uova
      1 bustina lievito vanigliato
      zucchero al velo 250 g
      acqua
      un bicchiere di mandarinetto
      250 g di burro

       

      Il liquore al mandarino, detto anche "mandarinetto", è un ottimo digestivo tipico della tradizione siciliana, ideale da gustare freddo dopo i pasti oppure da utilizzare per aromatizzare dolci e macedonie. Nella nostra versione viene preparato mettendo a macerare la scorza dei mandarini nell'alcool puro per una settimana; in seguito si aggiunge lo sciroppo di zucchero,  si filtra il composto  e il liquore viene fatto riposare per un mese.


      plumcake ai mandarini

    0

    Ingredienti: per 10 persone
      130 ml di latte
      60 g di zucchero
      1 bustina di lievito di birra
      400 g di farina Manitoba
      1 bustina di vanillina
      un pizzico di sale
      40 g di burro fuso
      2 uova sbattute
      crema al cioccolato qb

      Alcuni consigli: io uso spesso la farina Manitoba, perchè ottima per i lievitati, ma anche la farina 00 va bene per questo dolce! Se preferite potete sostituire la crema al cioccolato con la marmellata. Potete anche spennellare la treccia con l’uovo sbattuto al posto di burro e latte.

      Treccia pan brioche e cioccolato
    0

    Ingredienti: per 8 persone

      300 gr.di zucchero
      3 cucchiai di cacao amaro
      1/2 bicchiere di vino rosso
      1 fiala di millefiori
      1 bustina di vanillina
      250gr.di margarina vallè
      4 tuorli d'uovo (gli albumi montati a neve)
      125 gr.di farina
      1/2 bustina di lievito

       

      Secondo una recente ricerca condotta in Inghilterra basterebbe assumere  circa 20 grammi di cioccolato amaro al giorno per prolungare la lunghezza della vita.


      dolce al vino

    0

    Ingredienti: per 8 persone

      4 uova
      150 gr zucchero
      60gr farina tipo
      180 gr burro
      200 gr cioccolato fondente

       

      Le capacità antiossidanti del cioccolato fondente sono state addirittura paragonate a quelle delle fragole e dell’aglio. Per godere di questo effetto di protezione nei confronti delle malattie cardiovascolari, è necessario mangiare giornalmente 6g di cioccolato fondente, con almeno il 70% di cacao.

      Con questa percentuale di cacao, il gusto sarà abbastanza amaro, ma l’eventuale presenza del latte nel cioccolato ridurrebbe l’assorbimento degli antiossidanti abbassando così le capacità antinfiammatorie


      Tortini al cioccolato

    0

    maggio 21, 2014

    Ingredienti: per 4 persone

      500 g di albicocche
      120 g di lamponi
      1 dl di vino bianco amabile
      130 g di zucchero
      foglie di menta per guarnire

       

      Il lampone in cucina ha un uso molto vario: deliziosi al naturale, possono essere serviti col gelato, la panna montata, possono essere aggiunti alle torte, alle macedonie e alle crepe.
      Grazie alla quantità molto elevata di pectina che è concentrata al loro interno, i lamponi sono molto utilizzati nella produzione di marmellate e confetture.
      La purea di lamponi è particolarmente adatta per la preparazione di budini, gelati e bavaresi.
      Con i lamponi in Valle d’Aosta si prepara perfino un aceto, prodotto molto rinomato e ricercato.
      Unendo le foglie del lampone, alle foglie della mora e della fragola, si ottiene un ottimo infuso alla frutta.


      Crema di albicocche e lamponi

    1

    Ingredienti: per 4 persone

      1 pompelmo rosa
      1 pompelmo giallo
      40 g di zucchero
      4 cucchiai di vino bianco dolce
      menta per guarnire

       

      Sicuramente il pompelmo rappresenta un prezioso alimento disinfettante e stimolante dell'apparato digerente, per questo motivo se ne consiglia l'assunzione a fine pasto, soprattutto se abbondante.
      L'assunzione di pompelmo è suggerita in casi di inappetenza,, alimentazione degli anziani, difficile digestione, disturbi del fegato, insufficienza renale, capillari fragili, ed infezioni polmonari.


      Insalata di pompelmo al vino bianco

    0

    Ingredienti: per 4 persone

      400 g di uva senza vinaccioli
      400 g di zucchero
      1/2 cucchiaino di cremor tartaro

       

      Il cremor tartaro, conosciuto anche come bitartrato di potassio, è una tipologia di lievito utilizzata per la preparazione dei dolci e in panificazione. Generalmente lo si abbina a piccole quantità di bicarbonato di sodio per favorire la produzione di anidride carbonica, che gonfierà l'impasto.

      Il suo impiego è adatto alla preparazione casalinga di numerose ricette, in sostituzione del lievito vanigliato o del normale lievito per dolci.


      Grappolini di uva caramellata_thumb[2]

    0

    Random Posts

    Il Mondo dei Dolci in Google+

    My Ping in TotalPing.com Feedelissimo

    Il Mondo dei Dolci in Pinterest

    Il Mondo dei Dolci su Facebook